EDUCAZIONE FINANZIARIA PER TUTTI: L’EUROPA DOCET

Archivio NewsSenza categoriaCommenti disabilitati su EDUCAZIONE FINANZIARIA PER TUTTI: L’EUROPA DOCET
Per un’Europa più forte è necessario il sostegno dell’educazione finanziaria

“Educazione finanziaria per tutti”. Dal 2011 è tema di discussione del Comitato economico e sociale europeo (CESE) ed Aief è la prima Associazione di categoria degli Educatori Finanziari che concretamente ha messo in atto percorsi formativi per far crescere l’Italia allineandola agli alti standard europei raggiunti dagli altri Paesi in ambito economico e finanziario.

Il CESE ritiene che i cittadini europei abbiano la responsabilità di sviluppare le proprie competenze finanziarie durante tutta la loro vita e ha più volte ribadito la necessità di promuovere politiche di educazione finanziaria finalizzate a migliorare la tutela dei consumatori nei mercati, in cui abbondano strumenti finanziari sempre più complessi.

“Per un’Europa più forte è necessario il sostegno dell’educazione finanziaria”. Così Staffan Nilsson, presidente del CESE, si esprime a tutela dei consumatori, i quali devono , passo dopo passo, costruirsi una solida cultura finanziaria. A ciò si aggiungono le parole di Michael Smyth (Presidente della sezione specializzata Unione economica e monetaria, coesione economica e sociale), che affianca all’obiettivo di trasmettere conoscenze e capacità (educazione finanziaria), quello di giungere a un giudizio informato al fine di arrivare a prendere, in un contesto reale, decisioni corrette nella gestione dell’economia personale (competenza finanziaria).

Tra i paesi europei che hanno già sviluppato una strategia nazionale per la diffusione dell’educazione finanziaria si possono citare l’Austria, i Paesi Bassi, l’Ungheria e due casi esemplari, il Regno Unito e la Repubblica Ceca. L’Italia, invece, risulta essere agli ultimi posti, nella classifica europea, in materia di alfabetizzazione finanziaria (Ocse-Pisa, 2012), difatti sono ancora poche e scarne le iniziative promosse in questa direzione.

A questo punto sorge una domanda spontanea: vogliamo schizzare in pole position e scrollarci di dosso l’etichetta “siamo sempre in coda”?

La risposta è “si e subito” e AIEF è la spinta giusta alla diffusione della cultura finanziaria, con azioni strutturate e sinergiche, di cui tanto si ha bisogno nel nostro Paese, rispondendo alle linee guida della Commissione europea (Unione Europea, 2014) in materia:

[ul]
[li icon=”arrow-right”]Risolvere le controversie online[/li]
[li icon=”arrow-right”]Conoscenza dei diritti dei consumatori[/li]
[li icon=”arrow-right”]Rimanere connessi a un prezzo accessibile[/li]
[li icon=”arrow-right”]Dare a tutti il diritto a un conto bancario[/li]
[li icon=”arrow-right”]Più potere sulla bolletta energetica[/li]
[li icon=”arrow-right”]Iniziative utili a tutti i livelli della società per permettere di accrescere il benessere generale[/li]
[/ul]

[Fonti: Comitato economico e sociale europeo, “Educazione finanziaria per tutti”, 2013; Ocse-Pisa, 2012; Commissione Europea, “10 Accordi che migliorano la vita a 500 milioni di consumatori”, 2014]

© 2019 AIEF - Associazione Italiana Educatori Finanziari. P.IVA 08597620965 - Tutti i diritti riservati.